OPERAZIONE LEGALITÀ CON L’UNITÀ CINOFILA ANTIDROGA DEI CARABINIERI

>, News>OPERAZIONE LEGALITÀ CON L’UNITÀ CINOFILA ANTIDROGA DEI CARABINIERI

OPERAZIONE LEGALITÀ CON L’UNITÀ CINOFILA ANTIDROGA DEI CARABINIERI

Prosegue al Centro di formazione professionale il progetto legalità e cyberbullismo. Lunedì 12 marzo i Carabinieri in classe con gli studenti

I carabinieri in classe a lezione di legalità

 

FONTE 10.3.2018 –  Il pastore tedesco dei Carabinieri ha passato in rassegna aule, laboratori, zaini e spazi esterni senza trovare traccia di sostanze stupefacenti. E’ stata una vera e propria sorpresa per gli allievi del Centro di formazione professionale (Cfp) Opera Monte Grappa di Fonte (Treviso) l’ispezione organizzata dalla scuola nei giorni scorsi con l’unità cinofila antidroga dei Carabinieri di Fonte con il comandante Alessandro Cesarano. Gli studenti e gli insegnanti hanno potuto così vivere in prima persona un’operazione di controllo delle forze dell’ordine. Lunedì 12 marzo 2018 i Carabinieri entreranno ancora in classe ma questa volta per parlare agli studenti di legalità.

«Queste iniziative fanno parte del progetto legalità e cyber bullismo che abbiamo proposto quest’anno – spiega il direttore Andrea Mangano -.  Abbiamo invitato a sorpresa l’unità cinofila dei Carabinieri di Fonte per dare un forte segnale di tolleranza zero verso il mondo della droga e delle sostanze stupefacenti. L’effetto è stato dirompente e quindi molto utile. Ci fa naturalmente piacere che non siano emerse criticità. Il messaggio è chiaro: la nostra scuola non scherza su queste cose».

 

«Siamo molto contenti di aver promosso queste iniziative – aggiunge il preside don Paolo Magoga -. Nel corso dell’anno abbiamo invitato anche altre forze dell’ordine come la Guardia di Finanza che ha sottolineato come rispettare la legalità vuol dire anche rifiutare l’acquisto di oggetti e prodotti taroccati che producono un vasto mercato illegale. Il nostro compito educativo non può passare in secondo piano. In questo caso abbiamo voluto sottolineare come le sostanze stupefacenti possono offrire un’emozione temporanea ma lasciano tracce terribili non solo nel fisico ma anche nell’anima creando un circolo vizioso da cui difficilmente poi ci si libera».

Di | 2018-03-13T16:34:11+00:00 11 marzo 2018|In Evidenza, News|
Translate »