INIZIATO IL NUOVO ANNO SCOLASTICO 2018-2019

>, News>INIZIATO IL NUOVO ANNO SCOLASTICO 2018-2019

INIZIATO IL NUOVO ANNO SCOLASTICO 2018-2019

Rassegna stampa

 

 

Sono aumentati gli iscritti provenienti da “nuovi” Comuni del Veneto mentre la  scuola è sempre più multietnica: ben 20 le nazioni rappresentate. «Un luogo accogliente e professionalizzante»

 

   

FONTE (TV) 12.9.2018 – Il Centro di Formazione professionale CFP Opera Monte Grappa ha riaperto le porte per il nuovo anno scolastico. Mercoledì 12 settembre hanno iniziato le classi del 1° 2° 3° anno. Quelle del 4° anno inizieranno lunedì 24 settembre.

Quest’anno inizia in positivo perché la scuola registra un importante incremento di presenze sia nei primi anni come anche nei secondi e terzi. «Rileviamo – spiega il direttore generale Andrea Mangano – la presenza di studenti provenienti da paesi e comuni “nuovi” come Alano di Piave in provincia di Belluno; Pianezze, Cartigliano, Pove del Grappa e Valstagna in provincia di Vicenza. Lo scorso anno erano ben 20 le nazioni estere rappresentate. Dopo l’Italia le altre sono Macedonia, Romania, Kosovo, Marocco, Albania, Cina e Senegal, Burkina Faso, Brasile, Croazia, Ghana, Costa D’Avorio, Moldavia, Pakistan, Portogallo, Serbia, Thailandia e Tunisia. Questo ci fa pensare – conclude il direttore Mangano – che la scuola si stia facendo conoscere nel territorio come luogo accogliente e professionalizzante. Inoltre per la didattica e i laboratori abbiamo acquistato due torni, una fresa, un lapidello (macchina che permette la lavorazione meccanica di finiture superficiali), più altre attrezzature che ci permettono di incrementare al meglio l’offerta formativa».

Durante il momento di accoglienza degli allievi nel grande open space all’ingresso della scuola gli studenti hanno avuto modo di partecipare ad una breve cerimonia di saluto da parte del presidente don Paolo Magoga e del direttore Andrea Mangano alla presenza dei docenti, dopodiché ognuno ha raggiunto la propria classe.

Per l’occasione il presidente don Paolo Magoga ha fatto un breve saluto agli studenti, al personale e alle famiglie ispirandosi ad un testo di papa Francesco che esorta a “sognare in grande”, ad aprire cantieri di speranza e rendere le nostre scuole officine di dignità, di riscatto sociale, professionalità e di creatività. «A volte – si legge tra l’altro nelle parole del Papa – prevale il timore. Ma oggi viviamo una crisi che è anche una grande opportunità, una sfida all’intelligenza e alla libertà di ciascuno, una sfida da accogliere per essere artigiani di speranza». Il testo sarà quindi commentato in tutte le classi dai prof. di italiano e di religione.

Attualmente la scuola accoglie 600 giovani dai 14 ai 17 anni che frequentano 34 corsi interamente gratuiti, con possibilità di fare un percorso di 3 o 4 anni e finalizzato al raggiungimento della qualifica di terzo livello dello standard europeo EQF (Quadro Europeo delle Qualificazioni). I corsi proposti sono i seguenti: operatore alla autoriparazione: indirizzo manutentore e riparatore auto; operatore alla autoriparazione: indirizzo carrozziere; operatore meccanico di sistemi: indirizzo operatore macchine utensili; installatore e manutentore impianti termoidraulici: indirizzo impiantista termoidraulico; installatore e manutentore impianti elettrici: indirizzo professionale impianti elettrici civili ed industriali; operatore del punto vendita: indirizzo professionale addetto alla vendita; operatore meccanico: indirizzo polivalente; operatore ai servizi di promozione e accoglienza turistica. Oltre il 70% degli studenti che escono da questa scuola trova subito lavoro.

Nato in ambito ecclesiale alla fine degli anni ’50 da un progetto di 27 parroci della pedemontana, il Centro di Formazione Professionale “Fondazione Opera Monte Grappa”

continua ancora oggi la sua attenzione per la formazione professionale dei giovani. La scuola, fedele alla sua matrice cristiana, si pone anche come risorsa per chi vive difficoltà o disagi sociali e personali: giovani figli di immigrati, giovani con disabilità psico-fisiche, offrendo percorsi formativi personalizzati che tengono conto delle singole potenzialità.

Di | 2018-09-13T15:41:41+00:00 12 settembre 2018|In Evidenza, News|
Translate »